I Presìdi Slow Food sostengono le piccole produzioni eccellenti che rischiano di scomparire, biodiversità. valorizzano territori, recuperano mestieri e tecniche di lavorazione tradizionali, salvano dall’estinzione razze autoctone e antiche varietà di ortaggi e frutta.
I Presìdi coinvolgono direttamente i produttori, offrono l’assistenza per migliorare la qualità dei prodotti, facilitano scambi fra Paesi diversi e cercano nuovi sbocchi di mercato (locali e internazionali).                                                                                                                                    In Italia sono 177 coinvolgono oltre 1300 piccoli produttori: contadini, pescatori, norcini, pastori, casari, fornai, pasticceri.
I Presidi  tutelano i prodotti più disparati.                                                                                                 

 Con gli oltre 120 Presìdi internazionali l’universo di Slow Food si è allargato a tutta la biodiversità del mondo.