La qualità e la ricercatezza sono due fattori indispensabili in questo tipo di agricoltura e di allevamento.

In questo ultimo decennio si è sviluppata sempre più l’agricoltura e l’allevamento  a basso impatto ambientale, regolamentata dall’Unione Europea e da provvedimenti legislativi nazionali.

L’agricoltura a basso impatto ambientale prevede una produzione agro-alimentare in armonia con la natura e l’ambiente e limita l’utilizzo di specifici  prodotti  chimici.

Si cerca di produrre cibi che possono conservare le proprietà naturali, allevare animali in condizioni ottimali, e preservare soprattutto l’aspetto territoriale e ciò che ci offre.

 E’ un modo di pensare e di agire questo, che può portare nel tempo a condizioni di vita assolutamente migliori, e a rispettare i beni naturali e paesaggistici del nostro territorio.

L’agricoltore e l’allevatore  rispettano alcune regole fondamentali, che verranno sicuramente apprezzate da chi avrà il piacere di assaggiare prodotti più gustosi e più nutrienti.