Un erborista è qualcuno che si specializza nella gestione di erbe per scopi terapeutici.

  Alcuni offrono consigli fitoterapici.

In molti casi, l’ erborista esegue la gestione del proprio magazzino di erbe per garantire che siano di alta qualità.

Oggi nelle erboristerie si può trovare oltre alle erbe sfuse o confezionate,  tisane, prodotti alimentari biologici, cosmesi naturale e altri prodotti e oggettistica per il benessere della casa e della persona.

Le qualifiche per diventare erborista variano molto a seconda della nazione, in Italia bisogna essere Laureati in Scienze Erboristiche, molte altre nazioni non hanno fissato regole per la pratica della medicina a base di erbe.

 In alcune regioni del mondo, gli erboristi possono frequentare i programmi di formazione formale e ricevere la certificazione tramite un organismo indipendente per garantire che essi siano abili nella pratica della medicina erboristica.

L’uso delle erbe nella medicina è una pratica antica, e in alcune parti del mondo  è considerata alla pari con la medicina tradizionale.

 In molte nazioni occidentali, la  fitoterapia è considerata medicina complementare o alternativa.

 Una parte importante della fitoterapia è l’identificazione delle varie erbe e ciò che può essere utilizzato (foglie, radice, fiore ecc.).

Dal momento che le erbe non hanno gli ingredienti standardizzati come i farmaci, un erborista deve essere abile nel conservare le erbe correttamente,  per assicurare che funzionino come previsto.

 Un erborista professionale ed etico è a conoscenza di interazioni tra le varie erbe e con i  farmaci tradizionali.